Ho 32 anni e nel '97 dopo ECO mi hanno riscontrato Ectasia bulbo ed Aorta ascendente rispettivamente a 41 mm. e 43 mm. (a dire il vero quando avevo 18 anni il bulbo era già a 38 mm. ...); negli anni a seguito controlli semestrali il bulbo ha raggiunto 48 mm. e l'ascendente 53 mm.; IAO condizionante jet da insufficienza di I°; ultimo controllo eco aprile 2005 bulbo 45 mm. aorta ascendente 54 mm.(effettuato TAC con mdc: confermata discreta ectasia aorta ascendente con diametro massimo di 52 mm. il tratto ectasico presenta caratteristica fusiforme, con buona opacizzazione delle pareti); altri parametri cardiaci nella norma eccezion fatta per dimensioni VS ai limiti della norma così come dimensioni parietali ed arco aortico di max. 31 mm. di diametro (aorta discendente perfettamente normale); in alcune occasioni riscontrato lieve prolasso mitralico non condizionante Rigurgito, o condizionante minimo rigurgito, ma in ultimo controllo non vi è traccia; non familiarità; non Marfan (dovrei fare solo una RM al rachide lombo-sacrale per escludere tutte le caratteristiche dei Marfan o Marfan-like per escluderlo definitivamente); sempre avuta buona tolleranza allo sforzo fisico ECG sia Holter che sotto sforzo normali; border-line per ipertensione arteriosa; sempre stato sportivo anche senza agonismo.Seguito pareri vari cardiochirurghi a maggio 2005 eseguito intervento di valve-sparing in Brescia, durante il quale mi hanno anche chiuso un forame ovale pervio (in fase di esami preliminari: confermata ectasia aorta max. diametro 56 mm. - arco aortico max. diametro 31 mm. - aorta discendente normale - jet da IAO di I° - coronarografia evidenziante coronarie in buone condizioni). Post-operatorio ottimo, IAO assente a 1 week, solo versamento pericardico risolto spontaneamente dopo 1 mese, ad un mese ECO rileva IAO residua minima, a visita specialistica a 2 mesi cardiologa rileva lieve soffio eiettivo aortico ed ECG nella norma, tengo sempre sotto controllo PA mai superiore a 125/85, unico neo colesterolo a 250.EccoLe i miei quesiti: dando per sottointeso che l'intervento era necessario per permettermi una vita senza il timore costante che le dimensioni dell'aorta potessero scatenare un evento drammatico di punto in bianco, la protesi in Dacron di 5 cm. che sostituisce l'aorta ascendente ed il bulbo ha una durata limitata nel tempo? Se sì, una volta logora è possibile sostituirla? La valvola aortica per quanto tempo ha normale funzionalità dopo l'intervento? Quando e se si dovrà sostituire la valvola aortica sarà possibile eseguire l'intervento di Ross? Il VS potrebbe leggermente ricontenersi nelle sue dimensioni dopo il mio intervento? Le tecniche cardio-chirurgiche stanno evolvendosi ulteriormente per permettere in futuro interventi di David o simili senza dovere ricorrere alla sternotomia? Devo preoccuparmi per le dimensioni dell'arco? Ed in conclusione: la mia vita può riprendere normalmente? Io mi sento meglio di prima, anche se sono stato sempre sostanzialmente asintomatico mi rendo conto che qualcosa è migliorato negli ultimi sei mesi, posso riprendere a praticare bici, nuoto (a livello non agonistico come mia abitudine) e posso iniziare a giocare a golf?