Ho 50 anni e nel 2003 sono stata operata al cuore (by-pass + stent)........nel 2006 mi hanno operato di aneurismi toraco-addominali (la diagnosi operatoria è stata: TAAA dissecante cronico di V tipo sec. Safi + AAA) e il tipo di intervento: messa a piatto degli aneurismi con ricostruzione dell'aorta trans-diaframmatica e dell'aorta sottorenale mediante 2 innesti in Dacron 22 mm, in toraco-freno-laparatomia sinistra....Tre mesi dopo l'operazione, durante una tac fatta d'urgenza a causa di un forte dolore addominale, mi è stato riscontrata una dilatazione del tratto aortico in corrispondenza dell'origine dell'arteria mesenterica superiore di cm 4,2 di diametro massimo che si estende per breve tratto terminando al di sopra dell'emergenza della a. renale sn, mentre è al limite dell'origine della a. renale dx........il 30/10/2007 ho rifatto la tac di controllo senza e con MDC e il risultato è il seguente: si evidenzia ectasia del tratto ascendente e dell'arco dell'aorta toracica. Regolare il calibro del tratto discendente. L'aorta diviene nuovamente ectasica e scoliotica al passaggio diaframmatico, coinvolge il tripode celiaco, dove presenta una massima dilatazione di mm 48x39, e coinvolge anche la mesenterica superiore. Si restringe di nuovo a livello dell'emergenza delle renali, ridilatandosi immediatamente a valle. Nel tratto sottorenale il lume dell'aorta appare anche lievemente trombizzato......Lieve ectasia delle iliache comune...Prendo ogni giorno Naprilene 20mg, Cardioaspirina, Cardura 4mg, Norvasc 10mg, Torvast e Venitrin 10.......La mia domanda è questa: vado incontro ad una nuova operazione di aneurisma? Sono un po' preoccupata.......grata x la Vs. risposta porgo i miei più cordiali saluti