Ho 52 anni, sono alto mt.1.76 e peso 145 Kg, sono iperteso in buon compenso farmacolgico. L'odierna Ecocolordopplergrafia cardiaca recita: 1)AORTA ASCENDENTE LIEVEMENTE ECTASICA. PARETI ISPESSITE. 2) LIEVE DILATAZIONE ATRIALE SX. 3) ISPESSIMENTO DEL SIV E DELLA PARETE POSTERIORE DEL VS. 4) SEMILUNARI AORTICHE CON NORMALE MORFOLOGIA ED ESCURSIONE. 5)LEMBI MITRALICI CON NORMALE MORFOLOGIA ED ESCURSIONE. 6) CAVITA' VENTRICOLARI DI NORMALI DIMENSIONI. 7) VENTRICOLO SX NORMOCONTRATTILE. 8) ASSENZA DI SEGNI DI VERSAMENTO PERICARDICO E DI IMMAGINI INTRACAVITARIE RIFERIBILI A TROMBI. CONCLUSIONI: ECTASIA DELL'AORTA ASCENDNTE. SEGNI DI IPERTROFIA UNIFORME DEL VS CON ALTERATA FUNZIONE DIASTOLICA. In parole povere, cosa significa l'esito dell'eco appena citato? L'Endocrinologo mi ha proposto di mettere il palloncino gastrico poichè ritiene che la mia salute ha tutte le necessità per farlo. Dopo lo studio endocrinologico verrei avviato alla chirurgia addominale per il bendaggio gastrico. In relazione a quanto scritto, gradirei saperne di più, a quali rischi vado incontro? Risolvo definitivamente la mia situazione di obeso di III^ grado? Attendo preoccupato una vostra risposta. Grazie. Saluti