06-04-2006

Ho letto qualche giorno fa della possibilità di

Ho letto qualche giorno fa della possibilità di trapiantare il fegato da vivente. In quali casi è possibile? Mia madre ha un tumore secondario al fegato e lo stesso è troppo compromesso per poterlo curare, ho già chiesto per la Perfusione termica e ancora devono rispondere, ha iniziato la Chemioterapia e oggi il medico ci ha comunicato che ha del liquido nell'addome per il fatto che il fegato non filtra più. E' possibile richiedere il trapianto del fegato sempre se io, sua figlia, fossi compatibile? La perfusione termica è una Terapia in uso anche all'ospedale Fatebenefratelli di Roma? grazie Felicia.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
I casi di trapianto epatico da vivente sono esattame nte gli stessi del trapianto da cadavere. Non riteniamo che sia possibile il trapianto di fegato da vivente in un caso in cui il ricevente sia affetto da un tumore già esteso ed invasivo. Non siamo al corrente se l’Ospedale Fatebenefratelli di Roma sia fornito della procedura della “perfusione termica”.
TAG: Chirurgia | Chirurgia generale | Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna | Trapianti
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!