salve mi chiamo Pinton Antonella, abito a Ferno in provincia di VARESE .vorrei esporre la mia situazione:nel gennaio del 2001 ho perso una figlia di 21 anni per interstiziopatia polmonare, la malattia di mia figlia è stata una cosa talmente veloce che nel giro di 3 mesi dopo molteplici esami lavaggi transbronchiali di cortisoni non si è potuto fare più niente per mia figlia,è vero che l'unica salvezza per lei era iltrapianto di cuore e polmoni? la ricerca su questa malattia dopo 7 anni ha dato qualche risultato positivo oppure chi viene colpito da giovane è già condannato? ho un'angoscia dentro in quanto vorrei avere la certezza che questa malattia non sia ereditaria perchè ho ancora 2 figli uno di 24 anni e uno di 5.e ho molta paura per loro.Non riesco a darmi pace . E' vero che la cosa doveva già finire così? In attesa di ricevere una vostra gradita risposta una mamma in lacrime porge distinti saluti