04-04-2006

Ho un lieve prolasso della mitrale e nella vita di

Ho un lieve prolasso della mitrale e nella vita di tutti i giorni sento alcune extrasistole che il cardiologo a definito non pericolose. ora sono incinta e sono alla settima settimana. Improvvisamente ho cominciato a sentire extrasistole di continuo, ad esempio anche due o tre al minuto e mi stanno continuando da due giorni. Sono Andata al Pronto Soccorso perchè mi sono spaventata. Mi hanno detto di stare tranquilla, ma io non riesco a starci. Che ne pensa dottore? Che mi è successo improvvisamente? Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Lo stato gravidico determina un aumento del volume liquido circolante nei vasi che può di per se causare una maggiore irritabilità del cuore causando-aggravando la presenza e frequenza delle aritmie. Accanto all’aumento del volume ematico la nuova situazione ormonale produce comunque un aumento delle aritmie. La pericolosità di una aritmia però dipende dal tipo presente, ma soprattutto dalla malattia di base. In ogni caso il trattamento deve tener conto sia del tipo e della frequenza dell’aritmia. La scelta di utilizzare un antiaritmico in gravidanza è un argomento delicato. Infatti, vale la regola che nessun farmaco è del tutto sicuro. Tra quelli con rischio più basso per il nascituro e più adatti all’impiego nel prolasso mitralico si annoverano il propanololo ed il metoprololo.