09-08-2017

Il mal di testa giornaliero è dovuto all'anticoagulante?

Salve, ho una mamma di 91 anni affetta da scompenso cardiaco con funzione sistolica conservata in cardiopatia ischemico, valvola aortica con bioprotesi per stenosi di grado severo, fibrillazione atriale parossistica. Come farmaci assume Lasix, Bisoprololo, Pantoprazolo, Crestor, Coumadin. Da quando assume l'anticoagulante ogni giorno di verificano casi di cefalea acuta. Eseguita tac celebrale che rileva : ampio spazi liquorali corticali e ventricolari, discreta ipodensità della sostanza bianca periventricolare e dei centri semiovali da sofferenza vascolare cronica.

Vorrei sapere da cosa dipendono questi forti mal di testa mai verificatisi prima del trattamento anticoagulante iniziato i primi giorni di maggio 2017. Nessuno dei medici interpellati ha saputo risolvere il problema. (Abbiamo preso in considerazione che alcuni farmaci vadano in conflitto col coumadin) Ringrazio molto tutti coloro che vorranno aiutarci : GRAZIE MILLE!

Risposta di:
Prof. Luigi Iorio
Specialista in Cardiologia e Medicina interna
Risposta

Gentile sig.re, l'assunzione del coumadin da parte di sua madre può determinare episodi di cefalea anche intensa. Bisognerebbe verificare se gli episodi di fibrillazione atriale parossistica possono essere curati con il Bisoprololo, oppure si dovrà cambiare farmaco. Bisognerà comunque tenere sotto controllo l'INR ed evitare la comparsa di emorragie. Si affidi al medico curante che le darà dei consigli utili. Saluti prof Luigi Iorio

TAG: Cuore | Farmacologia | Malattie dell'apparato cardiovascolare