Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-10-2006

Il mio fidanzato e' stato ricoverato in terapia

IL MIO FIDANZATO E' STATO RICOVERATO IN TERAPIA INTENSIVA A CAUSA DI UN DOLORE AL TORACE DICENDO CHE VISTO ECG FOSSERO SINTOMI DI INFARTO. DOPO QUALCHE GIORNO GLI E' STATO DIAGNOSTICATO UNA PERICARDITE. CHIEDO E' NECESSARIO FARE ESAME ALLE CORONARIE VISTO CHE NON GLI E' STATO FATTO. INOLTRE PUO' AVERE CONSEGUENZE SE NON CURATA BENE? LUI E' STATO DIMESSO COSA DEVE E NON DEVE FARE PER GUARIRE BENE? GRAZIE
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La coronarografia non è necessaria, poiché la pericardite (che molto spesso in una fase iniziale può essere “scambiata” per infarto, poiché i sintomi iniziali sono simili) è una infiammazione del tessuto che riveste esternamente il cuore, non ha nulla a che vedere con la circolazione arteriosa coronaria. La terapia è principalmente con antinfiammatori come l’indometacina, da fare per periodi relativamente lunghi; solo se persiste lo stato infiammatorio vanno usati i cortisonici. È consigliabile una fase di alcune settimane di riposo. Può esservi una certa tendenza alla recidiva, anche in presenza di una buona terapia, ma questa non è la regola.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!