Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-12-2003

Il mio medico generico, dopo aver controllato

Il mio medico generico, dopo aver controllato analisi del Sangue e delle urine effettuate per sospetta ciste ovarica, mi ha prescritto la pillola Ginoden che ho iniziato a prendere ieri.
Ho 21 anni, non ho mai preso la pillola prima d'ora, mai andata dal ginecologo e solo da pochissimo ho avuto i primi rapporti sessuali. Volevo sapere alcune informazioni: 1) Non conosco bene l'argomento quindi non so quanti e quali tipi di pillola esistono. Me lo sto chiedendo per capire se posso essere sicura che il mio medico generico mi abbia prescritto quella giusta nonostante io non abbia mai fatto una visita ginecologica. 2) non sono sicura se ho agito in modo corretto prendendo la pillola. Ho avuto una piccola perdita di colore scuro (tipica dell'inizio della mestruazione) la sera del 7 e durante la notte mi sono arrivate in maniera "definitiva" le mestruazioni. La pillola la ho quindi presa il giorno 8 verso le 13. Quindi come primo giorno della mestruazione è da contare il 7 o l'8? Mi è parso di capire che non prendendola dal primo giorno delle mestruazioni la capacità contraccettiva per questo mese non è conservata. Avrei bisogno di una certezza al riguardo e sapere se sin da subito posso fare a meno dei metodi di barriera. 3) Ho spessissimo delle vaginiti e da che io ricordi le ho da molti anni. Le ho sempre prima e dopo le mestruazioni, non sono imutabili a scarsa igiene del partner (le ho avute anche prima di avere rapporti sessuali) con perdite di colore verde e maleodoranti. Colpa della ciste? Grzie per le informazioni!
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile signora, 1) la pillola che le ha prescritto il suo medico va bene; 2) va bene aver cominciato l’assunzione della pillola l’8. Nel primo mese di assunzione però l’efficacia contraccettiva non è garantita, pertanto utilizzi ancora metodi di barriera fino alla prossima scatola. 3) la vaginiti non sono correlate alla cisti. Le suggerisco di fare una visita ginecologica. Il ginecologo con una visita ed eventualmente con un esame batteriologico vaginale potrà suggerirle un’adeguata terapia per la vaginite. Inoltre potrà valutare con lui se la pillola che sta assumendo è adatta a lei (le da disturbi?) e programmare i prossimi controlli.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!