17-07-2012

Il recidivare di una rinorrea posteriore richiede nuova visita ORL

Gentilissimo dott. ,da gennaio ho avuto ripetuti episodi di raffreddori con otite catarrale curati con antibiotici e cortisone,l' ultimo episodio e" stato a maggio con abbondanti secrezioni di muco giallo . ho effettuato delle cure termali a Margherita di Savoia con docce nasali, aerosol ed inalazioni ma dopo neanche un mese ho nuovamente accusato naso chiuso soprattutto di notte ( le narici si occludono alternativamente), muco retronasale e secrezioni abbondanti . Il mio otorino mi ha sottoposta a fibroscopia e scongiurata la presenza di polipi e trovando del muco nell" orecchio mi ha consigliato di effettuare irrigazioni con Lavonase e bagni in mare. Sono stata meglio ma da pochi giorni ho nuovamente naso chiuso secrezione retronasale ed espettorato giallo, devo dire che non accuso la sensazione del raffreddore ma solo il fastidio e la voce nasale, tengo a specificare che da un anno sono in menopausa con problemi di sbalzi di temperatura corporea e sudorazione improvvisa, potrebbe ciò essere causa di una rinite vasomotoria? Gradirei avere un parere e cosa fare per alleviare o risolvere questa frequenza di episodi che ho cercato di prevenire assumendo integratori come restivforte . Grazie attendo sua risposta
Risposta di:
Dr. Francesco Gedda
Specialista in Otorinolaringoiatria
Risposta

Il recidivare di una rinorrea posteriore dopo terapia potrebbe dipendere non solo da una rinite, ma anche da una concomitante sinusite. E' necessario che lei ripeta la visita otorinolaringoiatrica per rivalutazione del quadro endoscopico nasale.

TAG: Otorinolaringoiatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!