Il 27/12 mio marito (49 anni) a subito un trauma cranico a seguito di incidente sciistico con perdita di coscienza per qualche secondo e disartria al risveglio sempre per qualche secondo. Ora si è ristabilito bene ma a seguito del referto della tac è stata consigliata la RM il cui responso è il seguente:RM dell'encefalo e del tronco encefalico... Leggi di più esame eseguito su apparecchiatura ad alto campo (1.5 T) mediante sequenze 3D-FSPGR T1 pesata, FSE pesate in DP e T2, SE7EPI, DWI, G.E. T2*, FLAIR T2 pesata, secondo piani assiali, sagittali e coronali.Quadro clinico: accertamenti "valutazione ipodensità alla TAC"REFERTO: Si apprezzano arre focali dialterato segnale, confluenti ed abbastanza estese, caratterizzate da iperintensità nelle sequenze a Tr lungo e in Flair, e con discreta ipointensità in T1, confluenti, localizzate in corrispondenza della sostanza bianca, a distribuzione sotto-corticale e profonda e a ridosso delle cavità ventricolari delle regioni parieto-occipitali bilateralmente, sostanzialmente simmetriche. Si apprezzano anche altre piccole lesioni focali della sostanza bianca, a morfologia tondeggiante, caratterizzate da iperintensità di segnale nelle medesime sequenze, a Tr lungo e in Flair, e di cui alcune a destra appaiono ipointense in T1, localizzate in sede di sostanza bianca delle corone radiate nelle regioni frontali e parietali profonde e para-ventricolari bilateralmente, tendenti a confluire, e in sede cortico-sottocorticale delle regioni frontali anteriori e in sede di centri semiovali.Tali lesioni focali hanno carattere aspecifico: di natura vascolare? da malattie dei piccoli vasi? di tipo demielinizzante? opportuni approfondimenti laboratoristico-strumentali nell'ambito neurologico e controlli RM nel tempo.Non sono apprezzabili alterazioni di segnale in sede sotto-tentoriale (cervelletto e tronco dell'encefalo)nè in sede di corpo calloso.Non sono evidenti alterazioni di segnale riferibili a detriti ematici, anche nella sequenza G.E. T2*; non segni di restrizione della diffusività.Le cavità ventricolari e gli spazi liquorali sub-aracnoidei peri-encefalici sono di ampiezza nei limiti.Non segni di massa.Ho compreso che non è una "buona" risposta ma vorrei dei chiarimenti sul referto con termini più comprensibili, in attesa della visita dal neurologo.Grazie