24-03-2008

In aggiunta alla prima domanda formulata con

In aggiunta alla prima domanda formulata con codice NMTB4P67P0 volevo solo aggiungere che il sottoscritto, dalla data dell'evento già assume Totalip 40.Il mio colesterolo è Ldl 108mg e Hdl 44 mg. E' il caso di ridurre la dose considerato che soffro di lieve epatopatia? Con il totalip le mie transaminasi già perennemente verso i limiti alti, vanno lievemente fuori norma. Ci sono statine meno dannose per il fegato? Grazie per i vostri preziosi suggerimenti e per la vostra disponibilità.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Sicuramente è il caso di ridurre la dose, magari anche a 10 mg. Le statine, dal punto di vista dell’interferenza sulla funzione epatica, grosso modo sono tutte uguali. L’HDL aumenta prevalentemente con la regolare attività fisica.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare