12/12/2016

Stanchi e stressati alla guida? Ecco 10 consigli prima di mettersi in viaggio

stanchi e stressati alla guida ecco 10 consigli prima di mettersi in viaggio
Walter Giannò
Scritto da:
Walter Giannò
Giornalista esperto in salute e benessere

Molti, in occasione delle vacanze di Natale, si mettono in auto per raggiungere parenti o amici lontani e festeggiare insieme; anche in questo periodo dell'anno, dunque, è opportuno seguire qualche consiglio per una guida sicura.

C’è, infatti, un dato da cui bisogna partire: il 55% degli automobilisti italiani guida in condizioni di stress e le conseguenze, ovviamente, potrebbero essere anche gravi. A tal proposito, quindi, ecco dieci consigli utili da seguire prima di mettersi in viaggio:

  1. Bisogna necessariamente guidare? Già, il primo suggerimento è, se possibile, evitare di prendere l’auto. Perché non scegliere un altro mezzo di trasporto? Il treno, ad esempio, o il pullman.
  2. Concedere più tempo al viaggio. Controllando le condizioni del traffico, infatti, si può giungere a destinazione prima (scegliendo un percorso alternativo o un momento della giornata migliore) o, perché no, dopo. Lo scopo è non avvertire la pressione del ticchettio dell’orologio.
  3. Partire riposati, evitando possibilmente di intraprendere il viaggio appena usciti dal lavoro.
  4. Spegnere il telefono mentre si guida. Sì, è importante allontanare da sé ogni fonte di distrazione, soprattutto oggi, perché si è sempre connessi al web. Meglio controllare social, mail e quant’altro quando ci si prende una pausa (ad esempio in una stazione di servizio).
  5. Lasciare perdere gli errori degli altri ed evitare di infastidirsi per qualche azione sbagliata da parte degli altri guidatori. Inoltre, è meglio essere cortesi con i ‘vicini’ di strada: la gentilezza può disinnescare una situazione potenzialmente esplosiva. Non si sa mai...
  6. Non suonare il clacson. Questo serve per attirare l’attenzione degli altri e non per comunicare un fastidio.
  7. Stare alla larga dai guidatori aggressivi. Se si nota qualcuno che sta guidando in maniera pericolosa, ciò che bisogna fare è starci alla larga, mantenendo la distanza di sicurezza. Non reagire, accelerando, frenando o sterzando all’improvviso, anche perché occorre sempre avere il controllo del proprio mezzo.
  8. Non rispondere all’abbaglio proveniente da un veicolo che sta giungendo dal lato opposto della strada per palesare il nervosismo. Continuare a guardare davanti a sé.
  9. Fare una pausa. Ogni due ore di guida, meglio prendersi un break di 15 minuti, allungando le gambe, mangiando e bevendo qualcosa (ma senza esagerare, niente o poco alcol).
  10. Infine, aiuta decisamente a diminuire lo stress in auto una buona compagnia, a cui chiedere un supporto calmo e positivo (rimandando eventuali discussioni a quando si è fermi).

 

Per approfondire guarda anche: “Viaggiare in salute“

TAG: Salute in viaggio | Inverno | Psicologia | Salute mentale | Benessere psicofisico
Walter Giannò
Scritto da:
Walter Giannò
Giornalista esperto in salute e benessere