Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

25-06-2012

in genere innocue, ma...

buongiorno, ho sempre sofferto di emicranie vascolari successivamente a incidente con trauma cranico e amnesia retrograda. due settimane fa ho avuto quella che poi ho scoperto essere una emicrania aurea così il neurologo mi ha fatto fare la risonanza magnetica da cui è emerso che ho una cisti aracnoidea di 4,5 cm in corrispondenza della convessità cerebrale emisferica al passaggio fronto-parietale. dopo tale esito mi ha fatto fare elettroencefalogramma dicendo che non c'è nulla ma comunque nel referto c'è così scritto: modeste, aspecifiche anomalie dell'elettrogenesi corticale sulle derivazioni temporali di sn. così il neurologo mi ha detto che per scrupolo dovrei far vedere la risonanza ad un neurochirurgo. farò sicuramente una domanda stupida: ma cosa significa quel referto della risonanza? e perchè se la cisti non causa nulla mi dicono di andare dal neurochirurgo visto le dimensioni un pò anomale della stessa? grazie mille (ho 38 anni)
Risposta

la presenza di una cisti aracnoidea è spesso un riscontro occasionale, che non ha nulla a che vedere con i disturbi per cui il paziente si sottopone alla RM. E' vero però che sono delle formazioni benigne che possono talora crescere eccessivamente, provocando effetti di disturbo sulla circolazione dei fluidi cerebrali per semplice "effetto massa". Direi che il parere del neurochirurgo è comunque importante, anche se probabilmente le dirà di limitarsi a tenere sotto osservazione la cisti con controlli periodici.

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!