In riferimento al codice TXIGG7CH volevo dirvi che L'holzer pressorio fatto due settimane fa da mia madre risultava di 140-80 con solo una decina di valori sui 75 riscontrati un pò fuori range a causa dell'ansia cronica(165-175).Sia il nostro cardiologo che il medico di famigliua sostengono da sempre che mia madre è una donna ansiosa che ha paura... Leggi di più dell'ipertensione e dei danni che può procurare,nella fattispecie il rischio è minimo poichè di rilevante ha solo molta ansia.A tale proposito volevo chiederle se è vero che,come dicono i dottori di mia madre,tutto può condizionare la pressione arteriosa.In tal senso quindi,l'ansia cronica,l'agitazione,il dolore fisico,la paura,l'ansia da misurazione,la cefalea muscolo tensiva,malessere generalizzato sono fattori che contribuiscono ad innalzare soprattutto la sistolica(meno la diastolica noto)?.Emblematico in tal senso un episodio capitato a mia madre questa estate.La mattina aveva la pressione normale sui 140-80 il primo pomeriggio ha avuto una crisi di ansia con attacco di panico e i valori medi rimanevano stazionari sui 180-90,mezz'ora dopo dal dottore misurata più volte aveva una media di 130.-75.Da allora ha ricominciato ad assumere elopram 20 che già assumeva molti anni fa e poi lo aveva sospeso.Con la terapia in corso modificata recentemente ,e cioè 100 mg al giorno circa di betabloccante e 25 di diuretico ,la sua pressione nonostante l'ansia è abbastanza costante su questi valori:9.30:150-155/90-95,ore 16:130-70,ore 18.30:140-150/80-85,ore 21.30:120-135/80.Talvolta può ancora capitare che a causa dell'ansia e dei motivi sopra citati possa giungere come picco massimo a 174-98 ma la media pressoria, in questi momenti(che possono variare dai 5 minuti fino ad un'ora) di stress e di ansia , si attesta sui 165/90-95.Mi scuso per la lunghezza e per la ricchezza espositiva di dati e aneddoti ma volevo un vostro parere in merito vista anche la precedente e molto cortese risposta avuta in precedenza.Grazie.Pier Paolo Porta