28-03-2008

In un normale visita per il lavoro, in seguito a

in un normale visita per il lavoro, in seguito a delle lievi anomalie della ripolarizzazione riscontrata nella ECG, il cardiologo mi faceva effettuare un ECG da sforzo nel quale si verificava un episodio di "flutter ventricolare all'apice dello sforzo". Fino a quel momento non ho mai sofferto di nulla, il cardiologo mi ha consigliato di effettuare una RSM cardiaca, un altro ECG da sforzo, un Ecodoppler, e un Holter, i quali evidenziavano: RSM cardiaca:(riporto solo le conclusioni) non evidenti criteri per CAVD. lievi dissinergie a carico della parete inferiore del ventricolo sinistro e parete libera apicale del destro in associazione a edema parietale (miocardite in fase subacuta?). utile controllo a distanza. ECG da sforzo: test interrotto al carico di 175 watt x 2 min, per affaticamento, in assenza di sintomi e di significative modificazioni del tratto ST-T (FC max 95%, PA max 160/80 mmHg, DP max 28100). normale risposta pressoria. una extra sistole vntricolare al picco dello sforzo, non fenomeni ripetitivi. test massimale negativo per ischemia miocardica inducibie. Ecodoppler: diametro della radice aorticanei limiti della norma. aorta ascendente nei limiti della norma. normale apertura delle semilunari aortiche. normale velocita di eiezione aortica. atrio sinistro nei limiti della norma. ventricolo sinistro nei limiti della noma. spessore del setto e della parete posteriore nei limiti della norma. insufficienza mitralica valvolare di grad minimo. atrio destro nei limiti della norma. ventricolo destro nei limiti della norma. vena cava inferiore nei limiti della norma. insufficienza tricuspidale valvolare di grado minimo. pressione sistolica polmonare calcolata nella norma. cinetica basale: normale funzione del ventricolo sinistro. normale funzione del ventricolo destro. Holter: paziente asintomatico durante la registrazione. ritmo sinusale normofrequente con normale variabilita circadiana della frequenza cardiaca. si segnala sporadica extrasistoli ventricolre (5 extrasistoli isolate), sporadica extrasistolia sopravntricolre talora ripetitiva ( 9 extrasistoli isolate 5 salve 5 TSV).n episodio di sottoslivellamento del segmento ST durante tachicardizzazione alle ore 07:59 massima entita .14 mVolt Vorrei sapere se tutti questi controlli sono necessari per avere una risposta, e che tipo di rispost debbo aspettarmi? Posso continuare a fare la vita che facevo prima tranquillamente? lavoro sugli aerei, posso continuare con questa attivita? le lievi anomalie all ripolarizzazione possono essere di naturacongenita? vi ringrazio anticipatamente perle vostre risposte
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
il flutter ventricolare è una aritmia ventricolare estremamente seria, ed in genere non si esaurisce da sola, per cui prima di poter dare una risposta esauriente occorre avere maggiori informazioni sul tracciato ecg in questione (quanti battiti, frequenza ventricolare, morfologia del QRS,etc.) o meglio ancora poterlo visionare. E’ comunque positivo avere un ECO, un ECG da sforzo ed una RMN nei limiti della norma. Se la diagnosi di flutter ventricolare venisse confermata, occorre comunque escludere la presenza di malattie genetiche (sindrome del QT lungo, QT corto, Brugada, etc.) ed esaminare se vi sono in famiglia casi di morte improvvisa, prima di esprimere un giudizio definitivo
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare