Scrivo per un parere sul comportamento di mio fratello. premetto che mio padre ci ha lasciati 2 anni fa e mia madre di 76 anni vive sola ma col nostro continuo supporto. Mio fratello si sente troppo responsabile nei suoi confronti ed ogni piccolo problema diviene per lui di difficile gestione e frutto di nevrosi esagerate. Spesso si sente in colpa... Leggi di più perchè vorrebbe fare di più per lei cercando di coinvolgere anche me nelle sue esagerate preoccupazioni. La sua fissa attuale è quella di trovare una casa più vicina alla sua in modo da poterla soccorrere nel caso si senta male; mia madre malgrado gli acciacchi dell'età sta comunque discretamente, ma lui parla in maniera esagerata di dover essere pronto a salvarle la vita! Probabilmente la malattia debilitante che ha subito nostro padre lo ha in qualche modo traumatizzato, ma credo che stia reagendo in maniera non equilibrata. Oltre a questa situazione ha anche delle crisi religiose legate al fatto che la sua fidanzata, secondo lui la pensa diversamente e a mio avviso un eccessivo attaccamento a nostra madre (che a sua volta è anc'essa molto attaccata a lui). per concludere il quadro, mio fratello ha 43 anni ed ha sofferto di depressione intorno ai 20, è tuttora in cura da una psicologa. inizialmente, essendo il fratello maggiore ho assecondato le sue idee e richieste di accudire nostra madre come voleva lui, ma ora mi sto rendendo conto che potrebbe invece comportarsi così per un problema psicologico che io ho spesso sottovalutato e assecondato. chiedo un parere sullo stato di mio fratello e un consiglio su come comportarmi.grazie