Buongiorno ai gentili dottori che leggeranno e avranno la pazienza di leggere e rispondere a questa domanda. Scrivo perchè sono sola a lottare contro un problema che nessuno qui sembra saper risolvere. Sto passando qualche mese nel Regno Unito, ma purtroppo una noiosa infezione urinaria sta guastando tutto. La prima volta che ho avverito bruciore e fastidio sono andata al pronto soccorso con dolori insopportabili durante il rilascio delle urine e mi hanno dato un antibiotico per 3 giorni. Nulla è servito. Me ne hanno prescritto un altro per 6 giorni ma ancora l'infezione persisteva. Poi un altro per una settimana e ancora un altro per 10 giorni. L'ultimo dei quali era quello perfetto (a loro detta) per combattere il batterio che mi affligge. Ma nulla. Il batterio si chiama ac baumannii e non ne vuole sapere di andarsene. Qui i farmaci sono gratuiti se vengono prescritti, per cui i dottiori sono molto parsimoniosi nel rilasciarli. Voi cosa ne pensate? Potrebbe essere necessario un ricovero con somministrazione di farmaci in endovena? Sono spaventata di fronte a tutti questi tentativi falliti. Mi sento impotente e sola. Cosa mi consigliate di fare? I sintomi sono bruciore durante il rilascio di urina e un fastidio costante al pube. Inoltre se scoppio a ridere o se tossisco vengo colpita da fitte. Questa cosa a lungo andare potrebbe anche rovinare la mia vita intima e sentimentale, anzi lo sta già facendo. Per favore, mi basterebbe una dritta e un consiglio medico sul da farsi arrivati a questo punto (bevo acqua e mi lavo sempre, quando faccio la pipì mi asciugo in maniera corretta). Grazie mille per l'attenzione preziosa, spero in una vostra risposta! Un cordiale saluto