Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

Infezione vie urinarie/ prostata infiammata?

Buongiorno dottore, il giorno 15.07 molto spaventato dopo che appena sveglio non riesco ad urinare mi sento bloccato (poi riuscirò a farla con fatica) vado al pronto. Descrivo i miei problemi al medico il quale mi visita e da diagnosi infezione vie urinarie. Mi prescrive unidrox 600 x 5 gg più seractil e ivucran. Il giorno successivo dottore durante la mattinata avverto forte bruciore più un dolore al fianco destro insopportabile. Risalgo su al pronto e mi fanno un eco addome più un ecografia. Non ci sono calcoli ma feci che mi hanno intasato (erano " giorni che non evacuavo) la vescica non riescono a vederla perchè è vuota. Cmq confermano infezione vie urinarie mi danno una purga per liberarmi e mi cambia antibiotico. 5 fiale di fidato più buscopan in caso di dolore e bere 2 litri d'acqua + giorno dopo visita dallo specialista urologo. Il giorno dopo mi presento alla visita e l'urologo scrive questo : eo Addome trattabile non dolente alla palpazione gen est nella norma espl rett: prostata di dimensioni e consistenza normali. SI consiglia completare terapia in corso (fidato) più reparilexin 1c x 2 x 7 e topster supp x 10 giorni. DUrante quei giorni di terepia con fidato dottore nessun miglioramento brcuore continuo zona pelvica e continuo stimolo ad urinare. SOtto consiglio del curante prendo x 2 sere due bustine di monuril il quale non mi fanno nulla. Finite le fiale di fidato e sintomi ancora li mi cambiano ancora cura unidrox x 5 gg più omnic e deprox500. Ieri decido di andare privatamente da un urologo di zona il quale mi fa una visita accurata, controllando la prostata mi dice che è piccola nella sua zona ma infiammata perchè mi bruciava mentre palpava. Mi consiglia di finire l'ultima ura aggiungendomi inflamase come antiinfiammatorio. Ad oggi ho assunto la terza pastiglia di unidrox. Dottore stamattina i sintomi si erano attenuati... nel pomeriggio ritornato bruciore interno tipo solletico e stimolo continuo di urinare. Dottore sono molto confuso e non capisco sinceramente.,... è un infezione vie urinarie o la prostata infiammata? è lunga come cosa? Io settimana prossima dovrei partire per lavoro e non posso mancare... guarirò? martedì prox devo fare urinoculutra. SIcuro di una sua risposta le porgo i miei distinti saluti.
Risposta del medico
Specialista in Urologia e Andrologia
Buongiorno Signore, ho preso visione del suo messaggio e vista la Sua eta' penso che si tratti di un episodio di prostatite, processo infiammatorio della ghiandola prostatica. Pertanto anche se il problema e' attuaslmente risolto, Le consiglio comunque di eseguire una Visita Specialistica urologica. Cordiali Saluti. Dott.Famiano Meneschincheri
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Urologia
Roma (RM)
Specialista in Andrologia e Urologia
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Urologia
Asti (AT)
Specialista in Urologia
Prov. di Vicenza
Specialista in Urologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Roma (RM)
Specialista in Urologia e Andrologia
Prov. di Roma
Specialista in Urologia e Allergologia e immunologia clinica
Montevarchi (AR)
Specialista in Urologia
Pellezzano (SA)
Specialista in Urologia e Andrologia
Palermo (PA)
Specialista in Urologia
Peschiera del Garda (VR)