28-02-2017

Infiammazione trigemino e allergia ai farmaci

Salve, le scrivo per le condizioni di salute di mia madre. Da sempre soffre di dolori acuti e continui alla faccia spesso dovuti a freddo, stress o sforzi esagerati; molti anni fa ha effettuato una visita presso un neurochirurgo di Napoli, il quale ha parlato, per quanto riguarda tali episodi, di infiammazione del trigemine. Purtroppo lei risulta anche essere allergica a molte medicine, in particolare i farmaci che dovrebbe evitare sono: antiobiotici beta-lattamici (penicilline, cefalosporine, ampicilline), FANS a base di acido acetilsalicilico e derivati.

Quando le si presentano questi forti dolori l'unico farmaco che prende, su consiglio dei medici ovviamente, è il Difmetrè senza però grossi risultati; le porto come esempio la giornata di oggi in cui il dolore ha iniziato a manifestarsi intorno alle 11 di questa mattina e ora, alle 19.00, dopo tre compresse di Difmetrè, non si è minimamente allieviato, anzi.
Vorrei quindi chiederle se ci fossero altri tipi di farmaci o rimedi a cui può ricorrere, non so se siano previsti anche interventi chirurgici e se siano necessarie altre analisi per indagare ancora più in fondo. grazie. Saluti.

Risposta

In primis tutti i farmaci da lei citati, a prescindere da eventuali allergie, non sono efficaci nella nevralgia trigeminale. Sentendo la storia poi dubito che sua madre presenti un quadro di nevralgia trigeminale, piuttosto propenderei per crisi di emicrania comune. È imprescindibile una valutazione clinica diretta e insieme al neurologo troverà una corretta strategia terapeutica di prevenzione e di attacco.

TAG: Allergie | Farmacologia | Malattie neurologiche | Neurologia