29-06-2006

Innanzitutto complimenti per la vs

Innanzitutto complimenti per la Vs professionalita'. Ho 42 anni e pratico ciclismo a livello amatoriale, mi alleno mediamente 7/9 ore alla settima. Partecipo a 3/4 granfondo all' anno con elavato impegno cardiaco. A maggio ho effettuato la visita medico sportiva e mi e' stato rilasciato senza alcun problema il certificato di idoneita' agonistica. In seguito ho accusato dei leggeri dolori nella zona toracica, ma non durante l' esercizio fisico, soltanto durante il lavoro (impiegato) specialmente nei momenti di stress. Dopo aver eseguito una visita cardiologica dalla quale non e' emersa nessuna patologia, vista la mia attivita' sportiva mi e' stato consigliato di fare una scintigrafia miocardica da sforzo e rx al torace.
Il risultato della scintgrafia e' il seguente : dopo somministrazione dell'indicatore all' apice di test da sforzo, mostra una distribuzione del radiofarmaco nella parete ventricolare sx disomogenea per la presenza di una piccola attenuazione infero-settale che scompare in fase di stato. Nel pretest e durante la prova tracciato nei limitri, nessuna aritmia. Prova negativa, buona tolleranza all' esercizio fisico (300 W). La risposta dell' rx toracico e' stata: modesta aortosclerosi. Quando vado in bici non avverto nessun disturbo. Ma corro qualche rischio? Vi ringrazio anticipatamente e di nuovo complimenti. Alessandro
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La scintigrafia evidenzia solo una circoscritta transitoria area di ridotta perfusione che il cardiologo che ha refertato l’esame non ha giudicato di particolare significato patologico, in assenza di alterazioni dell’elettrocardiogramma da sforzo e di sintomi. Stando così le cose, direi che può continuare la sua attività fisica con ragionevole sicurezza.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!