29-06-2017

Integratori alimentari allo zinco per disfunzione erettile

Gentili Dottori, a causa di livelli bassi di testosterone ho dei problemi di raggiungimento e mantenimento dell'erezione. Dopp aver svolto i necessari accertamenti con il mio andrologo è stato appurato che la causa è di natura ormonale. Infatti con la somministrazione di cialis 5mg i risultati sono stati ottimi.
Negli ultimi 2 mesi ho assunto un integratore alimentare per migliorare lo spermiogramma a base di arginina, zinco e coenzima q10 e ho notato un netto miglioramento della situazione ma ancora manca un po' per raggiungere dei livelli di normalità.

A tal proposito cosa potrei fare per raggiungere quel po' che manca? Potrei assumere più alimenti a base di zinco? Insomma vorrei risolvere il mio problema in maniera naturale e spontanea al fine di evitare il ricorso ai farmaci. So che manca poco e vi sarei davvero grato per um vostro parere. Grazie mille e cordiali saluti

Risposta

Integratori e zinco sono ottimi per continuare a migliorare. Non so il valore di testosterone libero e totale né presenza o meno nel liquido seminale di batteri. Fammi sapere.

TAG: Andrologia | Biochimica clinica | Esami | Farmacologia | Ghiandole e ormoni | Organi Sessuali | Patologia clinica | Salute maschile | Urologia