Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

10-04-2013

Intervento di isterectomia in presenza di prolasso valvolare mitralico

Ho 50 anni in seguito a ecocardio transtoracico mi è stato diagnosticato un lieve prolasso valvolare mitralico con lieve insufficienza e forame ovale pervio con trascurabile shunt sin-dx, dovrò a breve affrontare un intervento di isterectomia ginecologica in robotica, lo posso affrontare? Soprattutto con il problema del forame? Paola
Risposta

Gentile sig.ra Paola,
la pervietà del forame ovale è una patologia congenita in cui si verifica una mancata chiusura del forame ovale in età neonatale. Tale condizione va corretta chirurgicamente qualora sia emodinamicamente significativa e/o abbia determinato sintomi clinici (patologia ischemica cerebrale come ictus o attacchi ischemici transitori, o cefalea persistente)
Se tuttavia ha già eseguito un ecocardiogramma transesofageo (dal momento che parla di “trascurabile shunt sx-dx”) il mio consiglio per affrontare in serenità l’intervento di chirurgia ginecologica è l’esecuzione di un doppler transcranico per escludere che attraverso il forame ovale pervio si sia verificato passaggio di bolle in encefalo.
Sperando di aver dato risposta ai suoi dubbi e augurandole in bocca al lupo,
Le invio distinti saluti

TAG: Cardiochirurgia | Chirurgia | Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!