Buongiorno! La nostra situazione è la seguente: in una scuola elementare delle Marche i bambini hanno inalato per due anni, ad insaputa delle famiglie, un mix di sostanze tossiche provenienti da lavori di manutenzione del tetto: le principali sono lo stirene e il toluene. La mia domanda è questa: io ho due figli, una che ha appena finito la quarta... Leggi di più e uno che è già uscito dalla scuola "avvelenata" da un anno. Ho fatto fare ad entrambi l'esame delle urine per evidenziare la presenza di acido mandelico e fenilgliossilico (indizio di stirene espulso). Come è possibile che mio figlio (14 mg) abbia valori superiori alla sorella (11 mg), se pur di poco?? Mi era stato detto che nel giro di pochi giorni lo stirene si espelle definitivamente, eppure dopo un anno ancora ha lo stirene in corpo! Io so che valori fino a 7 mg sono considerati normali e che preoccupanti sono i valori sopra 400. Devo pensare che anche 11 o 14 sono valori "abbastanza regolari" oppure, dopo un anno, sono davvero preoccupanti??Le domande sarebbero molte di più, ovviamente, ma sarei davvero contenta se potessi avere almeno questa risposta! Grazie!!