07-02-2006

La amlodipina norvasc 5 mg. perchè gonfia le

La Amlodipina NORVASC 5 mg. Perchè gonfia le caviglie? E' un motivo per interrompere la terapia? Ho ricevuto pareri contrastanti in quanto alcuni cardiologi ritengono un segno molto negativo tale Edema perimalleolare e consigliano di interrompere il farmaco. Altri cardiologi dicono: "non ci faccia caso", e magari suggeriscono di prenderlo di sera prima di coricarsi così "non si accorge nemmeno delle caviglie gonfie". Ma personalmente penso che se si gonfiano le caviglie probabilmente è dovuto ad un mecanismo che potrebbe causare edemi anche in altri distretti del corpo umano meno visibili... E allora? Che cosa conviene fare? Sospendere o continuare Norvasc?????
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
I bloccanti del calcio, comunemente chiamati calcioantagonisti, interferiscono con il passaggio verso l’interno degli ioni calcio attraverso i canali lenti delle membrane delle cellule attive. Rilasciano la muscolatura liscia vascolare con dilatazione delle coronarie e dei vasi periferici, ecco perché compaiono gli edemi malleolari e si abbassa la pressione arteriosa. Il mio parere è che se il disturbo è tollerato, poiché questa categoria di farmaci ha un effetto molto positivo sul controllo della pressione arteriosa, la terapia con amlodipina non è da cambiare, solo aggiungere eventualmente un diuretico: ma se il gonfiore è mal tollerato, si consigli con il suo medico e modifichi la cura con la Lecardipina che pare riduce la formazione di edemi.