Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

22-11-2013

la dispnea notturna può essere di origine bronchiale

Salve. Sono un ragazzo di 20 anni. Da circa 3 anni assumo vaccini per una forte allergia agli acari della polvere (che mi provocava rinite e dispnea notturna) insieme all'assunzione di un antistaminico al giorno (aerius). Dopo qualche mese ho smesso aerius perchè andava tutto bene.Ormai da un paio di mesi la dispnea notturna è tornata, così l'allergologo mi ha prescritto insieme ad aerius anche nasonex in spray. Ma la situazione non migliora.La mia domanda è se nonostante due farmaci contro l'allergia, è normale che la dispnea notturna continui. Grazie.
Risposta di:
Dr. Susanna Voltolini
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Medicina del lavoro
Risposta

Di solito il termine dispnea, per quanto possa indicare una generica difficoltà respiratoria, si riferisce ad un problema di origine bronchiale. Lei non precisa molto del suo disturbo ma penso che se lo specialista le ha aggiunto solo uno spray nasale il disturbo non coinvolga i bronchi. Se invece si ha questo dubbio, sono altri i farmaci utili, ad esempio in aerosol, mentre antistaminico e spray nasale possono essere  inefficaci.

TAG: Allergie | Allergologia e immunologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!