Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

23-02-2007

Le cisti ovariche possono essere di varia natura

Buon giorno,
ho 43 anni e per la prima volta e per ca ca una settimana dei disturbi persistenti al basso addome lato sinistro. Secondo il mio medico si è trattato di colica o intestinale o a carico dell'uretere. Ho fatto un esame ecografico, già programmato dalla ginecologa, che sempre ha sinistra, alla palpazione e a livello degli annessi aveva riscontrato qualcosa e per il prolungarsi di episodi di dissenteria. Esito dell'esame ecografico: tutto ok a sinistra. A destra invece: "...A carico del rene destro, in sede polare inferiore, si apprezza una formazione ovalare ad ecostruttura iperecogena delle dimensioni di ca cm 1,5, verosimilmente da riferire a formazione angiomatosa ( tale reperto necessita di controllo ecografico tra 6 mesi) .... in campo annessiale destro si apprezza una formazione ovalare ipoecogena, di verosimile significato cistico, delle dimensioni di circa cm 2,2 che necessita approfondimento diagnostico mediante ecografia transvaginale.
Domande:
la cosa della cisti, è qualcosa di "importante"?
conviene toglierla?
quante probabilità ci sono che sia di natura maligna?
A mia madre furono asportate, in giovane età, ovaie, utero e vescica…. C’è ereditarietà anche per formazioni tumorali dell’apparato genitale o solo per quanto rigurda il seno?
l'angioma può trasformarsi in qualcosa di maligno?
E' una cosa importante?
Conviene toglierlo?
A mio padre fu asportato un rene per una massa tumorale, può esserci una sorta di ereditarietà?
Il fatto che sia la cisti ovarica che l'angioma siano collocati a destra, pur trattandosi di organi ben distinti e separati può avere un collegamento?
Ciste e angioma, possono aver causato la colica, se pur all'altro lato?
L'ultimo esame delle urine segnalava emazie ed emoglobina, c'è un collegamento con quanto emerso dall'esame ecografico?
Filippo Dall'Orto
Risposta di:
Filippo Dall'Orto
Risposta
Gentile Signora, mi scuso per il ritardo nella risposta, dovuto purtroppo ad alcuni problemi organizzativi interni. Vorrei fin da subito tranquillizzarla per la "cisti" che le è stata riscontrata. La prima osservazione da fare è che una formazione cistica ipoecogena rilevata ecograficamente del diametro di appena 22 mm, potrebbe non essere precisamente una cisti, bensì semplicemente un corpo luteo, cioè una struttura che ad ogni ciclo si forma a seguito della fisiologica ovulazione e che è deputata alla produzione di un ormone, il progesterone. L'ecografia transvaginale, con l'utilizzo del Color Doppler per lo studio dei vasi, potrebbe aggiungere un elemento per la diagnosi in quanto tale struttura è perifericamente molto vascolarizzata. Nell'ipotesi che possa trattarsi di una condizione fisiologica, sarebbe opportuno attendere uno o due cicli mestruali e ripetere l'esame subito dopo il flusso, in quanto il corpo luteo generalmente scompare nella prima metà del ciclo. Se invece la formazione dovesse persistere, sarebbe opportuno eseguire un dosaggio dei marcatori ovarici, in quanto le cisti ipoecogene possono essere di natura endometrosica e nelle cisti endometriosiche, patologie comunque benigne, talvolta è presente un aumento del CA125. Le formazioni così piccole e senza aspetti ecografici di sospetto (setti, gettoni solidi al loro interno), difficilmente sono di natura maligna. I motivi per cui sua madre sia stata sottoposta all'asportazione di utero e ovaie possono essere tanti, patologie benigne o maligne, ed una componente familiare in tali patologie è sempre presente, anche se non per questo posssono essere annoverate tra le patologie ereditarie propriamente dette. Riguardo al collegamento tra cisti e angioma, lo escluderei assolutamente. Per quanto concerne la parte "nefrologica" della sua domanda, giro la stessa al collega urologo, che le potrà rispondere con più competenza di me. Saluti, Francesco Guida
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!