23-03-2006

Le mie arterie iliache sono compromesse da placche

LE MIE ARTERIE ILIACHE SONO COMPROMESSE DA PLACCHE ATEROSCLEROTICHE CHE CAUSANO DIFFICOLTA' ALLA DEAMBULAZIONE. SONO STATO SOTTOPOSTO DUE VOLTE AD ANGIOPLASTICA: A DESTRA IL BENEFICIO E' STATO DI BREVE DURATA E A SINISTRA DURANTE L'NTERVENTO SI E' ROTTA L'ARTERIA E SONO STATO OPERATO D'URGENZA. CON TALI PREMESSE SONO POCO PROPENSO AD ALTRI INTERVENTI DI Angioplastica, PER CUI CERCHEREI UNA SOLUZIONE FARMACOLOGICA. HO SENTITO CHE RECENTEMENTE VI SONO FARMACI CHE SONO IN GRADO DI RIDURRE LE PLACCHE SENZA PROVOCARE IMPORTANTI EFFETTI COLLATERALI. E' VERO? QUALI POSSONO ESSERE QUELLI ADATTI AL MIO CASO? GRAZIE.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Si è vero. La recente introduzione delle statine, documentata da ampi lavori scientifici, ha dimostrato la possibilità di questi farmaci di rimodellare “pulire” le arterie. Ovviamente sono risultati ottenibili dopo lungi periodi di trattamento. Nel caso di ostruzione acuta il giovamento non è ipotizzabile mentre l’unico rimedio rimane la terapia endovascolare o chirurgica.