Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

30-10-2013

le vaginiti spesso richiedono un trattamento anche del partner

Salve, avrei bisogno di una delucidazione su una terapia per candida vaginale che sto seguendo. La mia ginecologa durante una visita di controllo ha riscontrato il fungo e come terapia mi ha dato gli 2 ovuli Lorenil da 600mg da prendere a distanza di 7gg l'uno dall'altro. In seguito non vedendo miglioramenti mi ha prescritto le lavande Vaginol, 5 flaconi a giorni alterni. Tuttavia nemmeno questo ha funzionato. nel frattempo il mio medico di base mi ha prescritto Diflucan da 150mg, 1 pastiglia il giorno prima delle mestruazioni per 4 mesi, e contemporaneamente ovuli AB300 per 7gg dopo il ciclo. Tuttavia nonostante abbia preso la prima pastiglia Diflucan non vedo ancora alcun miglioramento, e domani comincerò la terapia con gli ovuli.. Aggiungo che non avverto alcun sintomo ma ho solo perdite a "ricotta" sporadiche e sto cercando di evitare i lieviti e limitare gli zuccheri integrando con fermenti lattici vivi. Vorrei sapere se è necessario attendere ancora per avere qualche risultato o avrei già dovuto notare un miglioramento. Grazie.
Risposta di:
Dr. Saverio Sinopoli
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

Le perdite "a ricotta" sono tipiche della vaginite da candida e le terapie che ha eseguito sono tutte valide contro tale germe. Il perdurare dell'infezione può dipendere o da una forma resistente, molto rara, alle comuni terapie o più probabilmente al fatto che il suo compagno non ha assunto in contemporanea con lei la terapia.

TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!