19-04-2017

Linfonodi ingrossati al collo e ascelle

Salve, un mese fa ho avuto forti dolori alle ascelle, poi scomparsi, dopo un po' mi si gonfiò il collo tanto da non poter nemmeno girare la testa. Stanchezza e debolezza, sempre assonnata, sudorazione notturna. Faccio un'ecografia dalla quale risultano dei linfonodi ingrossati di probabile natura REATTIVA, di circa 1,2cm.
Il medico mi prescrive una cura antibiotica e flaminase, ma dopo la cura non vedo miglioramenti, sento sempre questa fastidiosa tumefazione del collo e del fastidio alle ascelle, oltre ad astenia e sudorazione notturna. Effettuo un prelievo dal quale risultano linfociti alti, esterofili e piastrine bassi. In famiglia ho un caso di leucemia, pertanto sono molto spaventata.

Risposta di:
Dr.ssa Ilaria GiordaniDottore Premium
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Endocrinologia e malattie del metabolismo
Risposta

Non è una questione di pertinenza endocrinologica. Le consiglio comunque una visita ematologica

TAG: Ematologia | Endocrinologia e malattie del ricambio | Ghiandole e ormoni | Otorinolaringoiatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!