24-02-2006

Liquido di contrasto

Quali sono i rischi conseguenti alla somministrazione del liquido di contrasto per l'esecuzione di un'angiotac in un paziente MONO Rene con la Creatinina sierica a 2.00? Grazie. G.Mazzieri pr.
P.S. il paziente deve effettuare un'angiotac carotidea.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
I rischi sono quelli in generale della esecuzione di un esame contrastografico. Perciò il rischio principale è quello di peggiorare il grado dell’insufficienza renale. E’ possibile limitare questo rischio con l’uso di mezzi di contrasto non ionici ed a bassa osmolalità e viscosità. Il rischio può ulteriormente essere ridotto con una opportuna preparazione e limitando la quantità del contrasto. Anche la eziologia della insufficienza renale è importante in questi casi. Come per tutti gli esami i benefici potenziali vanno bilanciato con i rischi.