15-09-2016

Mal di pancia e muco nelle feci

Maschio, 26 anni, 170 cm per 72 kg. A partire dal 2011 dopo un episodio gastroenterico ho avuto a fasi alterne dei “mal di pancia”, spesso notturni, 3-4 volte al mese, che iniziano con una emissione di feci normale che dopo più scariche divenivano liquide, spesso ma non sempre associati a cene/pranzi fuori o abbondanti. Già dal giorno seguente l’alvo torna regolare.
Dopo visista gastroenterologica nel febbraio 2014, mi comandano una terapia a base di Rifacol con fermenti da assumere al termine dello stesso. A seguito di tale terapia ho rilevato un sostanziale benessere per quasi due anni con il diradarsi di questi episodi, fino a Dicembre 2015, dove a seguito di fastidio alla defecazione per qualche giorno, emettendo feci dure ho notato del sangue rosso vivo macroscopico. Il gastroenterologo ha rilevato una ragade rotta dandomi una pomata, il fastidio anale è passato e non ho notato piu sangue macroscopico.

Da febbraio 2016 si sono intensificati gli episodi di “mal di pancia” curati ancora dal gastroenterologo con Rifacol e fermenti dando un giovamento fino a luglio 2016. In parallelo ho effettuato ad aprile 2016 una gastroscopia per una cattiva digestione che avevo da qualche mese, risultata negativa insieme ai prelievi effettuati. Da luglio 2016 sono ripresi gli episodi di “mal di pancia” descritti sopra con una frequenza in aumento, ad agosto 2016 ho avuto 5 episodi, tra diurni e notturni, il gastroenterologo mi ha fatto fare un ciclo di Flagyl seguito da fermenti senza apparenti effetti positivi.
Ora ho spesso gonfiore, doloretti di pancia, movimenti legati ad aria e noto a volte tracce di muco nelle feci; in particolare in due casi in questi giorni, dopo aver defecato normalmente al mattino, ho emesso ancora nel pomeriggio una piccola quantità di solo muco dopo aver avuto gonfiore ed aria. Ho effettuato il test del sangue occulto immunologico a luglio, calprotectina fecale per due volte, analisi del sangue, ferritina, celiachia e le intolleranze dei metalli tutti risultati negativi. Solo il breath test per il lattosio risultò positivo nel 2013 ma non assumo niente che contenga lattosio. Da Natale ad oggi ho perso 3-4 kg (da 75 a 71-72kg). Il gastroenterologo a inizio Agosto mi ha detto che per ora non era intenzionato a procedere con una colonscopia. Tutta questa situazione che si è ripresentata dopo un periodo di benessere mi crea un forte stato ansioso quotidiano legato alla paura di avere qualcosa di serio al colon.
Risposta di:
Dr. Luano FattoriniDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia dell'Apparato Digerente e Endoscopia Digestiva
Risposta
Potrebbe essere utile, a mio avviso, eseguire breath test al glucosio (o, in mancanza, al lattulosio), per ricercare la eventuale presenza di sovraccrescita batterica del tenue (SIBO), magari conseguenza delle pregresse infezioni batteriche e della prolungata  e ripetuta antibioticoterapia. Sarebbe inoltre opportuna, anche in attesa del risultato, una terapia con probiotici.
TAG: Colonproctologia | Gastroenterologia | Intestino
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!