16-06-2017

Mal di stomaco e diarrea quotidiani

Mi scuso per aver postato in questa categoria, ma non so a chi rivolgermi e la situazione mi sta portando all'esasperazione. Premetto che ho avuto un bambino sei mesi fa, non so se ha qualcosa a che fare con i miei disturbi ma credo sia corretto tenerlo presente. A fine marzo ho iniziato ad avere problemi di stomaco persistenti, a livello da dover provare ad andare in bagno molte al giorno con la sensazione perenne di non riuscire a svuotarmi del tutto e, in aggiunta a ciò, ogni volta che vado in bagno la consistenza è sempre molle.
Nelle ultime settimane il problema è degenerato ulteriormente e mi è capitato di svegliarmi nel bel mezzo della notte con dei crampi fortissimi da farmi piangere e diarrea acquosa due o tre volte di fila.

Anni fa ho effettuato degli esami del sangue ed ecografia proprio per problemi allo stomaco in cui risultò una sindrome del colon irritabile ma questa volta il dolore e la diarrea sono molto più forti e costanti. Ogni giorno ho dolore fortissimo da quando mi sveglio a quando vado a letto e sempre la sensazione di dover correre in bagno. Non so più cosa fare e il problema è che in tutto questo vivo all'estero, in Austria più precisamente, dove anche quando ho partorito mi negarono le trasfusioni di sangue nonostante la mia beta talassemia e l'emoglobina bassissima. Mi mandarono a casa che non riuscivo a respirare o camminare proprio per la debolezza e durante tutti quei giorni trascorsi in ospedale nessuno venne a controllarmi, venivo derisa quotidianamente per il mio essere straniera e nessuno ha avuto cura delle mie condizioni di salute. DI conseguenza ho preferito chiedere aiuto in questo sito perché mi fa sentire più al sicuro e spero con tutto il cuore di poter trovare una soluzione; ho 21 anni e mio figlio ha bisogno di me ma non riesco ad essere al 100% con lui proprio perché non c'è mai un giorno in cui io stia bene. Vi ringrazio infinitamente per la vostra attenzione e vi auguro una splendida giornata. Cordiali Saluti

Risposta di:
Dr.ssa Ida Fumagalli
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Diabetologia e malattie del metabolismo
Risposta

Mi sembra di aver capito che in Austria non hai un medico che ti dia la dovuta attenzione anche se vivendo lì dovrai cercare di portare pazienza e riuscire a ottenere le attenzioni che ti spettano. Intanto ti chiedo se hai mai febbre, sangue o muco nelle feci. Sei dimagrita? Hai fatto cure antibiotiche? Il bimbo sta bene? Intanto ti dico di bere abbondante the e camomilla con aggiunta di limone. Per qualche giorno mangia riso, patate, carne, banane. Prova a evitare il latte e i suoi derivati. Comunque devi cercare di trovare lì dove vivi un medico che ti ascolti e ti visiti. Bevi spesso per non disidratati. Sono necessari un po' di esami.

TAG: Colonproctologia | Gastroenterologia | Intestino