Buonasera sono una donna di 52 anni in generale buona salute,prendo Rosuvastatina poiché soffro di ipercolesterolemia genetica e Levotiroxina per struma modulare con tiroide normofunzionante,da una recente risonanza ho una protusione S1 l6 e un arnia l4l5..anche a livello cervicale ho tre protusioni e circa tre anni fa facendo un allungamento è iniziato un acufene sembra dovuto a varie concause anche mandibolari (maleocclusione e vertiggini) metto un bite di notte,e assumo 5 goccine la sera di Amitriptilina poiché avevomal di testa (e dolori occipitali insorti dopo trattamento osteopatico sbagliato)ora sto molto (dopo ulteriori trattamenti)meglio ma acufene non è come prevedibile scomparso....ma ciò che mi sta veramente preoccupando da un paio. Di anni e solo nei mesi autunnali e invernali è un fastidioso formicolio alla mano sx che mi porta ad non sentire più le punte ma anche tutte le dita specie il pollice indice anulare,ma anche il migliori(oggi ad esempio mi è successo solo al mignolo)!... ciò mi accade quando sento freddo o comunque mi sento infreddolita...piano piano si fanno anche bianche ed insensibili e formicolano!!....più sento freddo maggiormente peggiora la situazione e può accadere anche che lo stesso accada all altra mano,...ed è un freddo che s'è preso in tempo riesco a risolvere riscaldandomi altrimenti sto con la o le mano addormentata ed formicolantli per molto...e poi mi prende anche una certa inquietudine ...e tremolio...agitazione...ah!può accadere anche se sono in ansia per un evento ,ma comunque fondamentale è sentire freddo!....infatti in estate non mi succede mai!Da cosa potrebbe dipendere?...potreste darmi qualche indicazione su quali esami fare?!!!finora nessun medico è stato in grado di dirmi nulla se non che potrebbe dipendere dalla cervicale....ma se fosse così perché succede solo in inverno?Grazie per qualsiasi consiglio be ne sono grata