L’ESPERTO RISPONDE

maternità e paura di morire

Buongiorno, ho 31 anni e sono mamma di due bellissimi bambini di tre anni e di due mesi. Da agosto soffro di attacchi di panico, pian piano scomparsi anche grazie all'aiuto di un bravo psicologo della mia zona. Credevo che tutto sarebbe passato con la gravidanza, invece l'ansia permane (non ho più avuto veri e propri attacchi di panico). Credo che... Leggi di più tutto sia legato alla paura o di un infarto o di avere un tumore. Gli esami che ho fatto relativi all'infarto andavano tutti bene, i medici mi hanno escluso qualsiasi problematica legata al cuore. Devo invece fare fra tre mesi un pap-test in quanto mi era stata diagnosticata circa un anno fa una lieve displasia al collo dell'utero. E per questo sono agitata.Qual è il vero problema? Che essendo così agitata non riesco ad andare via dal mio paesello (ho l'ospedale sotto casa e i miei genitori a cinque minuti) per andare in vacanza, perchè nel caso io stessi male mio marito dovrebbe stare con i bambini e non con me.Ho paura di morire, la verità è questa, anche se quando sono "in me" so che non ho motivi per pensarci.Le domande sono quindi due:1. Come posso superare la paura di questo distacco da casa?2. Ho sempre usato il Lexotan (5 gocce al bisogno) quando proprio ero in crisi. Posso prenderlo anche ora che sto allattando?Mi scusi se le faccio queste domande, ma in questo periodo non ho il mio psicologo a disposizione.Grazie mille.

Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche

Beh guardi appena calati un po' gli ormoni della gravidanza in realtà in genere la paura di morire aumenta non diminuisce con i figli. questo perchè ora si hanno delle grosse responsabilità in più. si ha anche paura per loro oltre che per noi, quindi capisco bene cosa le sta succedendo. per quanto riguarda l'assunzione di farmaci in allattamento le consiglio di rivolgersi ad una consulente della Leche League, ce ne sono in tutte le provincie e le trova andando sul loro sito. per il resto visto che il suo psicologo è in gamba, attenda lui. Ma non le ha lasciato un numero a cui poterlo chiamare per le emergenze? perchè in genere si fa.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
vivere-con-la-paura-del-terrorismo--
Vivere con la paura del terrorismo
3 minuti
Vivere con la paura del terrorismo
Pensare troppo: la paura della paura
1 minuto
Pensare troppo: la paura della paura
Paura di guidare? Si chiama amaxofobia
1 minuto
Paura di guidare? Si chiama amaxofobia
Ipocondria: come combattere la paura delle malattie
7 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Psicologia e Psicologia e Psicoterapia
Sesto San Giovanni (MI)
Specialista in Psichiatria e Psicologia
Prov. di Milano
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Psicologia e Psicologia e Psicoterapia
Pisa (PI)
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Firenze (FI)
Specialista in Psicologia e Psicologia clinica
Milano (MI)
Specialista in Psicologia
Pisa (PI)
Specialista in Pediatria e Neuropsichiatria infantile
Prov. di Varese
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Roma (RM)
Specialista in Psicologia ad indirizzo medico e Criminologia clinica
Pescara (PE)
Specialista in Psicologia e Psicoterapia
Milano (MI)