Buongiorno Dott. Fattorini, sono un ragazzo di 35 anni, volevo esporle il mio caso che ormai va avanti da Agosto 2018 con delle pause di alcuni mesi ad oggi. Il problema è il meteorismo a livello gastrico (almeno cosi credo) sia a digiuno che dopo pranzo seguito molto spesso da reflusso gastroesofageo e acidità. A settembre ho effettuato una ecografia all'addome ed è risultata negativa a qualsiasi organo, analisi del sangue tutte ok tranne un po di colesterolo alto che sto trattando con una dieta piu accurata. Sono stato da uno specialista 4 mesi fa che mi ha visitato manualmente e mi ha detto che si tratta di un problema digestivo dovuto per lo piu a stress e tensione. Dopo una cura (deursil e levopraid) non terminata (poi le spiego il perchè) sono stato due mesi molto bene non avevo piu il sintomo. Durante questo periodo ho effettuato 3 volte l'esame delle feci per sangue occulto (risultato sempre negativo) e per parassiti. Al primo esame venne fuori che il mio intestino è colonizzato da Ossiuri. Feci la cura con la classica pillola di Vermox, rifatta dopo due settimane ma dopo 2 mesi ripetendo l'esame feci risultavano ancora li nonostante il problema sembrava essere risolto. L ho rifatta due mesi ma il problema è ricomparso da qualche settimana. Cmq il mio stomaco insieme alla pancia diventa un pallone che spinge verso il diaframma e non mi fa neanche respirare bene. Dolori non ne ho e non ho mai avuti, All'esame manuale dallo specialista non avevo nessun dolore. In bagno vado circa 1 volta ogni 2 giorni, sono sempre stato un po stitico ma alleggerito da un po sìdi sport. Poi la cosa piu importante è che dopo 50 minuti di cyclette, o di corsa, appena scendo la mia pancia sembra stia per esplodere ( a digiuno almeno da tre ore) e dopo 20/30 minuti si sgonfia. Qualche volta dopo pranzo ho un peso sullo stomaco e non so il perchè mi viene da ingurgitare aria per effettuare un eruttazione spontanea in modo da liberarmi dal peso, anche dopo due ore risalita di cibo. Ho risolto queste cose con Omeprazolo (che mi disse di prendere lo specialista qualora avessi acidità per max 30 giorni). Tanti anni fa, soffrivo di ansia e ero molto ipocondriaco ( ora leggermente di meno ma...) e effettuai una gastroscopia per continua acidità, venne fuori l incontinenza cardiale. Dopo na cura di omeprazolo e peridon durata 2 mesi il problemi non l'ho avuto per anni. Ora parlando con lo specialista mi ha detto di ripetere l'esame feci per vedere gli ossiuri i quali possono essere la causa di tutto questo. Lei cosa ne pensa? Grazie Mille