17-04-2018

Meteorismo e area solida iperecogena in sede para colecistica.

Gentilissimi Dottori,

scrivo a riguardo di un problema che affligge mia sorella. Comincio nel dire che nel Novembre scorso è stata operata per la rimozione di un nodulo al seno di circa 2,5cm. L'intervento è andato bene e per fortuna il nodulo sentinella è risultato negativo. Nelle settimane successive ha effettuato un tac completa e una scentigrafia ossea che per fortuna non hanno rilevato anomalie. Dallo scorso mese di Gennaio ha cominciato a fare la chemio(8 sedute in totale non ancora terminate) e successivamente dovrà sottoporsi a radioterapia. Negli ultimi esami del sangue sono stati riscontrati dei valori anomali a livello epatico. Secondo l'oncologo dipende dalla chemio, però per sicurezza ha consigliato un'ecografia dell'addome superiore, che ha effettuato oggi.

Questo il referto:

Esame tecnicamente limitato, causa marcato meteorismo.

Fegato: Parzialmente esplorabile, anche mediante scansioni intercostali. Volume normale,ecostruttura discretamente iperecogena e disomogenea.

Colecisti: volume normale, pareti di spessore regolari, non si apprezzano calcoli. Vie biliari: non dilatate. Lungo il profilo-mal delimitabile- del s V epatico, in sede para colecistica, si visualizza costantemente area solida modicamente iperecogena, rotondeggiante(circa 55mm) apparentemente priva di significato vascolare. Il reperto, di incerta valutazione ecografica merita caratterizzazione Tc e mdc.

Pancreas: visualizzata solo una porzione di testa e corpo che appare regolare per spessore ed ecostruttura. Non esplorabili i restanti segmenti.

Milza: volume ed ecostruttura regolare.

Reni:volume normale,cortico midollare di spessore regolare. Non si visualizzano lesioni occupanti spazio calcolie idronefrosi.

Gentilmente, vorrei sapere, se l'eccessivo meteorismo può essere imputato alla chemio, e soprattutto per quanto riguarda l'area solida iperecogena, se può trattarsi di qualcosa di serio( anche se a dicembre è risultato tutto negativo)?..o può trattarsi di semplice grasso?.. Vi ringrazio, per l'eventuale risposta, e scusate per l'eccessiva lunghezza del testo, ma siamo tutti molto preoccupati in famiglia.

Risposta di:
Dr.ssa Maddalena ZippiDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Risposta

Difficile dire con una sola ecografia cosa possa essere (mi spiace non potervi donare un po' di serenità). La domanda è: ci sono esami strumentali precedenti (TC, eco,...) che documentavano questa "lesione"? ossia era già presente prima di iniziare tutto l'iter di cure? Io consiglierei una RMN-addome con m.d.c. per valutare meglio le caratteristiche e la vascolarizzazione. Cordiali saluti.

TAG: Adulti | Apparato Digerente | Epatologia | Esami | Fegato | Gastroenterologia | Giovani | Oncologia | Radiodiagnostica | Radioterapia | Terapie | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!