Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Laringite: sintomi, cura e prevenzione

laringite sintomi cura e prevenzione
Scritto da:
Dr. Domenico Di Maria
Specialista in Otorinolaringoiatria

La laringite è la condizione di infiammazione della laringe; è utile ricordare che la laringe è la parte della gola preposta all'emissione dei suoni, dato che è la sede delle corde vocali. Quando le corde vocali si infiammano, si gonfiano e possono causare raucedine e, in rari casi, ostruzione delle vie respiratorie.
Solitamente la laringite viene provocata dall'attacco di alcuni virus, ma può presentarsi anche come condizione accessoria di un'infezione di origine batterica, influenza, polmonite, bronchite o semplice raffreddore.

Spesso la laringite può essere associata ad Infezione delle vie aeree superiori, ma normalmente non dà sintomi di difficoltà respiratoria. Altre cause di laringite possono essere la paralisi laringale, i polipi alle corde vocali, i tumori, i cambiamenti della mucosa vocale, alcuni traumi e le allergie. In caso di paralisi laringee può comparire una dispnea (difficoltà a respirare) di tipo insipiratorio (quando l'aria viene inalata verso i polmoni) mentre quando è interessata la parte alta della laringe verso la lingua può comparire la disfagia (dolore quando si ingoia).

Attenzione! Quando compare una perdita di voce che persiste oltre i 15 gg, nonostante una terapia medica e soprattutto quando il paziente presenti fattori di rischio (fumatore, bevitore di alcolici) è necessario recarsi da uno specialista otorinolaringoiatra.

Sintomi della laringite

I sintomi più frequenti e tipici della laringite sono la febbre, la Raucedine (forse il sintomo più evidente, che facilmente si collega a questa condizione), infezioni ricorrenti del cavo orale, linfonodi o ghiandole del collo ingrossate.

Esami e trattamento della laringite

Per formulare la diagnosi di laringite, generalmente è necessaria la laringoscopia a fibre ottiche che è un esame indolore e molto rapido (dura alcuni secondi). Una telecamera del diametro di alcuni millimetri è introdotta attraverso la bocca o il naso del paziente (endoscopio rigido e flessibile). In questo modo è possibile visualizzare e registrare il video dell'esame ed emettere sempre una diagnosi precisa.

Poiché la maggior parte delle laringiti è di origine virale, la terapia prescritta non potrà fondarsi sugli antibiotici, ma sarà il medico a proporre il trattamento più adeguato alla situazione che gli si presenterà.

In ogni caso può giovare tenere a riposo le corde vocali per ridurre l'infiammazione, avvalendosi della somministrazione di analgesici e decongestionanti i quali possono migliorare i sintomi di arsura che si presentano con l'infezione.

La prognosi è buona: nelle laringiti che si presentano senza complicazioni l'infezione viene completamente debellata senza problemi; soltanto in rari casi, quando c'è un problema respiratorio grave, può essere necessario intervenire chirurgicamente.

Prevenzione della laringite

La prevenzione della laringite si basa essenzialmente sulla prevenzione delle sue cause, innanzitutto evitando l'esposizione ad agenti che possano provocare infezioni alle vie respiratorie superiori durante l'inverno o cautelandosi dalle epidemie di influenza; smettere di fumare aiuta a prevenire i tumori all'apparato respiratorio e, quindi, anche alla laringe.

Anche una buona igiene delle mani e l'astensione dal frequentare luoghi affollati o persone affette da problemi respiratori impedisce ai virus di attaccare la laringe e quindi di provocare infiammazione ed infezione.

Per approfondire guarda anche: “Endoscopia a fibre ottiche in un paziente adulto”

Leggi anche:
Tosse, febbre e brividi di freddo sono sintomi dell'influenza, una malattia infettiva provocata da virus. Gli antipiretici tra i rimedi più efficaci.
27/11/2018
21/11/2018
TAG: Otorinolaringoiatria | Gola | Inverno | Malattie da raffreddamento | Medicina generale | Bambini | Giovani | Adulti | Anziani
Scritto da:
Dr. Domenico Di Maria
Specialista in Otorinolaringoiatria