16-03-2006

Mi è stata diagnosticata una cisti di 4 cm da

Mi è stata diagnosticata una Cisti di 4 cm da Echinococco al fegato all'VIII segmento, vicino alla cava, collegata con la via biliare. Circa un anno fa mi hanno fatto l'aspirazione senza alcolizzazione, ho seguito una cura di albendazolo, per circa 3 mesi, che ho dovuto interrompere ogni 15 giorni in quanto allergica al farmaco (livello transaminasi 1500 ca.). Mi è stato consigliato di sottopormi ad intervento chirurgico o rifare l'aspirazione, oppure assumere l'albendazolo assieme al cortisone. Cosa mi consigliate? In commercio esiste un analogo farmaco che forse potrei assumere? Tengo ad informarvi che sono spesso soggetta a coliche imputabili al riversamento delle scorie espulse dalla cisti nella vie biliare. A seguito di questo è stato riscontrato un irrigimento con conseguente Infiammazione della colicisti, nella quale sono presenti depositi di bile condensata e sabbia, sto assumendo capsule di deursin per il condensamento. Cosa mi consigliate di fare? Sapreste indicarmi un centro ospedaliero o un medico specializzato nella mia patologia? Distinti saluti, Domenica.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
La sua patologia richiede una valutazione certamente più approfondita di quanto sia possibile in questo contesto. Tuttavia, riteniamo che sia da prendere in considerazione, in prima battuta, l’intervento chirurgico di resezione, data l’età giovanile e l’intolleranza all’albendazolo. Le consigliamo un Centro di provata esperienza chirurgica in campo epatologico. Ad esempio i Centri per il tapianto di fegato possiedono certamente tale caratteristica e si avvalgono anche di un consulente epatologo esperto. In Campania può rivolgersi ai Centri Trapianto Epatico presso l’Ospedale Cardarelli, essi fanno capo ai dottori Fulvio Calise ed Oreste Cuomo.