13-03-2008

Mi è stata diagnosticata una fibrillazione

Mi è stata diagnosticata una fibrillazione atriale.Prima di ciò le mie pulsazioni variavano tra 48-55.Ho seguito i consigli del mio cardiologo e dopo pochi giorni,valutato anche dall'holter,non ero più in fibrillazione.Dopo ancora una decina di giorni sono tornato in fibrillazione che mi si è di nuovo fermata dopo pochi giorni.Adesso è un periodo che pur non essendo in fibrillazione,dimenticavo di far presente che ho 66 anni,le pulsazioni non sono più basse come prima,ora oscillano tra le 60 e 80,con ritmo più veloce ma abbastanza costante.Faccio palestra e durante gli esercizi aerobici ,della durata di 50 minuti, le pulsazioni variano tra le 78 e 120.Gradirei sapere, gentilmente ,se da quanto esposto se il tutto può rientrare nella norma.Dimenticavo di informarvi che il cuore non presenta nulla di scompensato.Vi ringrazio anticipatamente per quanto andrete a rispondermi.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Non mi ha segnalato se il suo cardiologo le ha consigliato una terapia profilattica antiaritmica. Al momento comunque sarei relativamente tranquillo e condurrei una vita del tutto normale. In caso di recidiva della fibrillazione atriale si potrà prendere in considerazione un’adeguata terapia profilattica antiaritmica. Utile anche la valutazione della funzionalità tiroidea.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!