Mia mamma affetta da epatite c, dopo avere avuto dolore forte al fianco destro è stato riscontrato con ecografia e successiva Tac, in corrispondenza del VI segmento una neo-lesione solida (4x3,5cm) ipervascolare in fase arteriosa, dotata di wash-out in fase portale e tardiva, compatibile con HCC. Il parenchima epatico adiacente a livello VI e V segmento appare disomogeneo, in presenza di estesa trombosi eteroproduttiva dei rami portali di destra con interessamento dei rami portali VIIeVIII segmento. il fegato è autmentato di dimensione.Ora la vogliono sottoporre a chemioembolizzazione. è una strada corretta?o il rischio è troppo grande nelle sue condizioni?ci posso essere delle strade alternative? ringrazio e saluto