Leggi anche:
L'elettrocardiogramma è la registrazione grafica dell'attività elettrica del cuore durante il suo funzionamento raccolta per mezzo di elettrodi.
07-03-2006

Mio padre cardiopatico da più di venti anni

Mio padre cardiopatico da più di venti anni assume n. 2 compresse di nitrosorbide per il cuore, una per la pressione, una per la prostata. Sporadicamente da un anno a questa parte sta facendo anche uso della cardioaspirina che lui non gradisce molto perchè gli causa dei disturbi alla testa (tipo pesantezza oppure che il Sangue defluisca troppo forte) e di sua iniziativa non l'assume più. Giorni fa ha avuto un calo di pressione 100 su 40 (generalmente senza assunzione di farmaci la pressione è 150 su 80) secondo lei a che cosa è dovuto? ha fatto un Elettrocardiogramma i valori sono buoni per la sua situazione. E' il caso di rivedere la Terapia farmacologica ed ha poca importanza che lui assume la compressa della pressione dopo pranzo? Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Dubito che la cardioaspirina possa provocare i disturbi alla testa descritti. Il calo di pressione può dipendere da molti motivi, è impossibile individuare quello in causa a distanza di tempo; comunque variazioni della pressione possono avvenire senza implicazioni cliniche. Al momento continuerei la stessa cura.