Mio padre esattamente un anno fa si è sottoposto ad un intervento di Angioplastica con esiti positivi, ogni 6 mesi ci rechiamo in una struttura privata per effettuare una Scintigrafia coronagrafica, per accertarci delle sue condizioni, a maggio cioè dopo 6 mesi la scintigrafia ha dato esiti negativi, sia sotto sforzo che a riposo. Circa 3 giorni fa... Leggi di più ci siamo recati di nuovo in questa struttura per ripetere l'esame che sotto sforzo ha evidenziato un deficit di flusso sanguigno. la mia domanda è questa, è possibile che in circa 6 mesi il quadro di un paziente cambi in maniera così notevole nonostante le cure fatte dopo l'intervento di angioplastica? Ed inoltre, per approfondire la scintigrafia, è consigliabile una TAC CORONARICA, per evidenziare eventuali otturazioni coronariche, oppure è preferibile fare direttamente una CORONAROGRAFIA? Quindi la TAC è un esame attendibile o no?