30-05-2008

Mio padre ha 58 anni ed e' stato operato due mesi

MIO PADRE HA 58 ANNI ED E' STATO OPERATO DUE MESI FA PER ANEURISMA ALL'AORTA E SOSTITUZIONE DELLA VALVOLA. A UN MESE DALL'INTERVENTO HA INIZIATO AD AVERE PROBLEMI DI ARITMIA E IPERTENSIONE WE DOPO ULTERIORI CONTROLLI, LA SETTIMANA SCORSA SI SONO ACCORTI CHE HA UN TRAVASO DELLA VALVOLA E MOLTO PROBABILMENTE DEVONO NUOVAMENTE INTERVENIRE CHIRURGICAMENTE. VORREI SAPERE SE RIPETERE L'INTERVENTO A DISTANZA DI COSI' BREVE TEMPO, PUO' ESSERE MOLTO RISCHIOSO E IN COSA CONSISTE, SPERO IN UNA VS RISPOSTA AL PIU' PRESTO
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Se si tratta di insufficienza aortica protesica significativa (moderata-severa), la terapia può essere solo chirurgica e il reintervento precoce (reimpianto o sostituzione protesica?) è gravato da maggiori complicazioni.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare