Salve Dottore, è così lunga la storia della mia gamba, tale da rendere insufficiente un intero archivio, per questo cerco di sintetizzare: Circa 8 anni fa ho subito la rottura del LCA ginocchio destro e del menisco; fui operato prima al menisco, poi, una seconda volta sia al menisco e, in concomitanza è stata eseguita la ricostruzione del LCA con... Leggi di più il semitendinoso, intervento che non sistemò nulla anzi, il neoligamento si ruppe nuovamente ed accidentalmente, causa altri danni. Nel giugno del 2010 ho effettuato l'ennesima operazione di platica, stavolta con l'innesto di tendine rotuleo ma, nonostante ci sia la stabilità del ginocchio ho dolori lancinanti sia al ginocchio destro(operato) che sinistro e, non riesco a muovermi, Ho effettuato diversi esami, dopo l'ultimo intervento che, di seguito, vi stilo: RISONANZA MAGNETICA E/O GAMBA BIL. GINOCCHIO Dx: esiti di meniscectomia subtotale mediale con irregolarità del corno posteriore per lesione su residuo meniscale. Non sono apprezzabili significative alterazioni di intensità di segnale nel contesto della fibrocartilagine meniscale laterale che presenta regolare morfologia. Intervento di ricostruzione del LCA con tendine rotuleo, il neo legamento appare continuo e ben orientato. Lieve disallineamento femoro-tibiale per traslazione anteriore della tibia. Non alterazioni del LCP e dei legamenti collaterali mediale e laterale. Impegno infiammatorio della camera anteriore con fenomeni di sinovite altresì apprezzabili in corrispondenza della gola intercondiloidea; si rilevano gli esiti fibrocicatriaziali dei pregrezzi interventi chirurgici. Rotula in asse ai gradi di flessione dell'esame con segni di condropatia di medio grado. Non segni di versamento articolare. GINOCCHIO SX: non sono apprezzabili significative alterazioni di intensità di segnale nel contesto delle fibrocartilagini meniscali mediale e laterale che presentano regolare morfologia.Nella norma le formazioni del pivot centrale con modesti fenomeni di sinovite reattiva.Rotula in asse ai gradi di flessione dell'esame con segni di condropatia di basso grado.Non segni di versamento articolare. TAC GINOCCHIO BIL 3D: A sinistra non si rilevano lesioni delle firbrocartilagini meniscali mediale e laterale.Non alterazioni densitometriche apprezzabili nel contesto delle fibrocartilagini meniscali, delle formazioni del pivot e dei legamenti collaterali mediale e laterale.Ispessimento dei setti connettivali della camera anteriore.Non segni di versamento articolare.Non lesioni osteocartilaginee. A destra si apprezza ridotto spessore del menisco mediale come per esiti di meniscectomia selettiva con disomogena densità della porzione residua in regione del corno posteriore compatibile con lesione su residuo meniscale. Artrosi femoro-tibiale con osteofitosi marginale delle superfici contrapposte a ridotta altezza della rima articolare sul comparto interno ove si apprezza sclerosi ossea subcontrale delle superfici contrapposte.Non lesioni del menisco laterale . Esiti di ricostruzione del LCA con tendine rotuleo di cui si apprezzano gli esiti del prelievo; alterata densità delle parti molli perilegamentose in corrispondenza del LCA, come per fenomeni infiammatori, sulla cui validità funzionale si rimanda alla valutazione clinica dello specialista di rif. Non alterazioni del LCP e dei legamenti collaterali mediale e laterale. Ispessimento dei setti connettivali della camera anteriore.Lieve deviazione laterale della rotula con il tilt rotuleo esterno.Segni di condropatia femoro-rotulea.Modesta quantità di versamento articolare. Ecco il tutto, so benissimo di trovarmi in una poco felice situazione ma, so di dovermi rioperare ma vorrei farlo per l'ultima volta, visto che non ho ancora potuto risolvere il problema. Spero di ricevere una risposta in merito e, vi ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti, Giuseppe