Salve, sono un giovane uomo di 28 anni. Fin dall'adolescenza (16 anni circa) soffro di disturbi di depressione, ansia e psicosi. Da allora ho subito un importante incremento di peso (obesità) ingiustificato dall'alimentazione. Inoltre proprio da allora ho delle strie rubre sull'addome. In seguito a comparsa di altre problematiche quali ipertensione arteriosa, iperglicemia a digiuno e iperinsulinemia, finalmente il mio curante mi ha indirizzato da un endocrinologo. Egli ha sospettato subito il Cushing e mi ha prescritto esami plasmatici e urinari, nonché il test di soppressione a basse dosi di desametasone (Test di Nugent).Questi i risultati:ACTH h.8:46 (4.8-47)Cortisolo h.8:19 (4.5-21)ACTH h.16:17 (4.8-47)Cortisolo h.16:18 (1.8-6.5)Cortisolo urine 24h:52 (5-106)valori il giorno seguente dopo 1mg di desametasone:ACTH: 19 (4.8-47)Cortisolo: 1.3 (4.5-21).Volevo chiedere, vista la sintomatologia (problemi psichici, depressione, obesità, ipertensione, striae rosse alla pancia) e l'assenza del ritmo circadiano del cortisolo, visto il valore alto di ACTH... basta il cortisolo urinario nella norma e il buon esito del test di soppressione per escludere il morbo di Cushing? Non sarebbe meglio procedere con altri esami? Il mio endocrinologo ha liquidato la cosa come pseudocushing dovuto alla depressione.Grazie