L’ESPERTO RISPONDE

Nausea e pillola contraccettiva

Buongiorno dottore, vorrei un ulteriore parere sul disagio che mi sta provocando l’assunzione della pillola. Premetto che ho 43 anni e non prendevo una pillola contraccettiva da almeno vent’anni, ma a causa di alcune cisti ovariche ultimamente parecchio fastidiose, mi è stata prescritta questa pillola. Il primo mese di assunzione tutto perfetto, tranne che la mestruazione non si è presentata (ma leggevo essere possibile), solo un giorno di un forte mal di testa, i problemi sono sorti con l’inizio della nuova confezione: nausea praticamente costante, in alcuni momenti direi invalidante, forte stanchezza e umore bassissimo. Ho contattato il mio medico che mi ha detto di prendere, insieme all’assunzione della pillola, integratori Plus. La situazione è si un po’ migliorata, nausea forte solo mattina e notte, stanchezza uguale. Adesso sono arrivata all’ultima settimana del ciclo di assunzione, fortemente tentata di interrompere oggi stesso, e la mia domanda è: ma è normale che una pillola possa dare tutti questi problemi? Per una persona che lavora, che è mamma , che ha una famiglia da gestire avere tutti questi disagi crea non pochi problemi alla quotidianità! Non esiste una cura alternativa all’assunzione della pillola contraccettiva per gestire la formazione di cisti ovariche? Posso interromperla anticipatamente o devo finire il ciclo necessariamente? La ringrazio per l’attenzione, cordiali saluti ElisaS

Risposta del medico

Gentile signora, i sintomi che lei descrive possono apparire nel corso di una terapia con pillole estroprogestiniche. Si tratta di reazioni personali alla variazione del tono ormonale dell'organismo, che possono essere correlate con la specifica composizione ormonale della pillola in uso, o più generalmente con qualsiasi tipologia di pillola estrprogestinica. Si tratta di una situazione da valutare con una visita di persona presso un medico di sua fiducia che possa valutare la sua situazione clinica generale per decidere l'opportunità o meno di un passaggio ad una pillola con diverso tenore ormonale oppure solo un monitoraggio ravvicinato delle cisti ovariche per valutarne l'evoluzione spontanea. Cordiali saluti, dott. Piergiorgio Biondani.a

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Mini pillola: che cos'è e come funziona
Mini pillola: che cos'è e come funziona
3 minuti
6 cose da sapere sulla pillola anticoncezionale
6 cose da sapere sulla pillola anticoncezionale
4 minuti
Controindicazioni della pillola anticoncezionale
Controindicazioni della pillola anticoncezionale
4 minuti
Anello anticoncezionale, come funziona?
Anello anticoncezionale, come funziona?
3 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Pescara (PE)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Pompei (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Oncologia
Carrara (MS)
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Ostetrica
Viterbo (VT)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Giarre (CT)
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Medicina estetica
Napoli (NA)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Alcamo (TP)
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Prov. di Caserta
Specialista in Medicina generale e Ginecologia e ostetricia
Vibo Valentia (VV)
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio e Ginecologia e ostetricia
Bologna (BO)