06-12-2012

Necessita' di approfondimento diagnostico.

Ho 74 anni e nel 2011 sono stata operata di carcinoma all'endometrioin fase iniziale con asportazione dei linfonodi risultati indenni (non ho dovuto fare alcuna terapia ma solo controlli annuali ecografici all'addome inferiore e seno più mammografia risultati sempre negativi.Controllo annualmente i marcatori CA 125 (valore attuale 4,4) e CA 15.3 (valore 25.0). Il CEA che fino al 2009 era di 3,4 è passato al 2010 a 5 - al 2011 a 4,9 - Aprile 2012 a 8 - giugno 2012 a 6,9 - ed a novembre 1012 a 9,8. Io mi sento bene . Unico disturbo (già da alcuni anni) il colon irritabile che che spesso mi procura stipsi e colite.Non sono fumatrice. Perchè il CEA è salito? Grazie e saluti
Risposta di:
Dr. Piero Gaglia
Specialista in Chirurgia generale e Oncologia
Risposta

Gentile signora,


L’Antigene Carcino-Embrionario (CEA) e’ una proteina prodotta sia da cellule normali, sia, in misura maggiore, da cellule tumorali (di alcuni tipi specifici). Il CEA e’ pertanto considerato un marker tumorale.

L’aumento del CEA di per se’ non significa che vi sia un tumore in atto, e, soprattutto, non e’ in relazione ai tumori dell’endometrio.
Deve pero’ essere considerato un campanello di allarme che obbliga un approfondimento diagnostico (che potrebbe anche poi risultare del tutto negativo).

In primo luogo, in caso di aumento del CEA deve essere studiato il colon-retto (fra l’altro Lei ha sintomi riferibili a questo organo) con colonscopia tradizionale o virtuale e il polmone con TAC.
In ogni caso, se vi e’ un aumento di un marker tumorale con esami negativi per le sedi piu’ comuni di localizzazioni neoplastiche, e’ utile una PET total Body, cioe’ una scintigrafia che mette in evidenza zone del corpo ove vi e’ un’attivita’ metabolica aumentata (anche qui non obbligatoriamente di origine tumorale).


Cordiali saluti. Se vuole, mi faccia avere Sue ulteriori notizie.
Dott. Piero Gaglia
Per necessita’ di contatti diretti ? e-mail : piero.gaglia@libero.it

TAG: Oncologia | Tumori