Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

13-01-2013

Nei disturbi gastrointestinali può aiutare togliere la caffeina

Generalmente nelle diete per patologia gastro-intestinali si chiede di escludere o limitare thè e caffè. Ciò vale anche per i decaffeinati?Grazie.
Risposta di:
Dr. Emanuela Pitscheider
Specialista in Nutrizione e Scienze dell'alimentazione
Risposta
La caffeina ha un effetto eccitante sull'apparato gastroenterico, aumentandone la motilità e aumentando quindi l'intensità e la frequenza delle coliche gastrointestinali dolorose ed inoltre aumenta la secrezione acida gastrica con possibile aggravamento di disturbi dovuti all'iperacidità e al reflusso gastroesofageo. Per questo è consigliabile, quando si è affetti da disturbi gastroenterici, assumere caffè decaffeinato al posto del caffè normale.
TAG: Scienza dell'alimentazione
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!