Nell' aprile del 2004 ,in seguito ad un IMA,mi è stata praticata una angioplastica con inserimento di uno stent medicato e livello della zona media della coronaria discend. ant. indenne il resto delle coronarie.condizioni buone sia soggettivamente che dopo scintigr. e prove da sforzo periodiche. La Terapia attuale è la stessa dall'evento e... Leggi di più cioe'1)doppia antiaggreg. Plavix+Aspirina 100 mg, Torvast 20mg, Lopresor 1/2 cpr x2, Eskim 1x2, Unipril 5 cpr1. Domanda:è necessario continuare con la doppia antiaggregaz.? inizial.mi avevano detto 6 mesi,poi 1 anno ,poi ancora 1 anno e adesso c'è chi dice che posso interromp. (e continuare solo con plavix o con ticlopidina o con aspirina)e chi invece dice di continuare ,A VITA, con plavix+ aspir.;secondo Lei quale è ,alla luce di recenti studi,l'opzione piu' equilibrata? 2)ci sono studi sulla percentuale di rischio di restenosi tardiva? (tenendo bene sotto controllo tutti i fattori di rischio) dopo quanto tempo potrebbe avvenire e con quale percentuale? es. il sottoscritto a 5 anni dall'impianto quante probabilita' ha di avere una restenosi dello stent? ringraziando fin d'ora della gradita risposta invio cordiali saluti Antonio di Roma